Categoria

a scuola di emozioni
Chiudere le scuole oggi significa condannare intere generazioni di bambini poveri ad altra povertà e a pessime condizioni di salute per il resto della loro vita. Non stiamo parlando di un anno o di pochi mesi, ma del resto della loro vita. È un costo altissimo! In Italia, due bambini su tre che hanno genitori...
Leggi Tutto
Noi pensiamo che a settembre non debba “riprendere” la scuola, ma “nascere” una scuola nuova. Ho sempre provato una grande ammirazione per chi riesce a sintetizzare in poche, dense parole un contenuto straripante di significato. Ed è appunto ammirazione quella che nutro per Paolo Limonta, capace di condensare in una frase un’idea che è anche...
Leggi Tutto
Oggi, i saperi fondanti l’apprendimento non sono trasferiti secondo un’ottica descrittiva, trasmissiva e regolativa ma sono anzitutto legati alla capacità da parte dell’insegnante di lavorare a stretto contatto con i propri discenti, condividendo e negoziando con questi ultimi i significati delle esperienze didattiche e del loro arricchirsi costantemente di scoperte di senso. In questi giorni,...
Leggi Tutto
Mentre leggevo l’intervista di Francesca a Marta Tropeano sul tema dell’ascolto, mi accorgevo di quanto le loro parole preziose avessero in comune con il film Il bambino è il maestro di Alexandre Mourot, che avevo appena ammirato a Milano, al cinema Anteo, grazie alle organizzatrici della Rete Montessori. Una opportunità di assistere alla Prima italiana...
Leggi Tutto
Tutti i bambini sono degli artisti nati. A dirlo ad alta voce è stato Pablo Picasso. Ma scommetto che a chiunque sarà capitato almeno una volta nella vita di pensarlo, mentre guardava la creazione di un bambino, a bocca aperta per la meraviglia. Di sicuro è successo a me. Quando ho percorso i corridoi e...
Leggi Tutto
1 2 3 5